Cristalloterapia e intuito.

Usa i cristalli per fare un viaggio dentro di te: scegli senza pensare la tua pietra e conoscerai qualcosa in più di te stesso, dei tuoi bisogni e delle tue risorse.

Colorati, brillanti, opalescenti, lattiginosi o trasparenti, potenti, misteriosi e affascinanti come poche altre cose sulla terra, i cristalli e le pietre minerali sono un mondo tutto da scoprire. In questo articolo ti racconto come potrai conoscere qualcosa in più di te se scegli la tua pietra, semplicemente usando l’intuito.

La scelta intuitiva del cristallo

C’è chi li sceglie e li possiede per la loro bellezza, chi li riceve in dono, chi li usa per la meditazione e chi ne conosce a fondo i poteri e li utilizza nel suo cammino di evoluzione spirituale e di guarigione: i cristalli entrano nella nostra vita nei modi più disparati…. E poi ci conquistano per sempre. Proprio come è successo a me.

La prima pietra l’ho comprata a un mercatino; mi chiamava, letteralmente. Era un quarzo rosa grezzo, non tanto grande ma così carico che ne sentii le vibrazioni. Il quarzo rosa è noto come il cristallo dell’amore incondizionato ma è molto usato anche per la sua capacità di favorire la lucidità mentale e la calma, aiutando a superare con maggiore leggerezza le situazioni di stress e le sfide della vita. A quel tempo ero molto giovane e stavo vivendo un momento di stress intenso senza avere la minima idea di come arginare la mia ansia e la sensazione di essere un criceto sulla ruota. Senza nemmeno saperlo, lo scelsi perché rispondeva esattamente ai miei bisogni. E sono convinta che succeda così un po’ a tutti. In modo inconsapevole, entriamo in comunicazione con il cristallo che fa per noi, ne veniamo attratti.

Cristalloterapia_Blu Etere

Di primo acchito pensiamo che sia un richiamo spinto solo dalla vista, dall’apprezzamento estetico delle forme e dei colori. Ma, dopo aver scelto istintivamente una pietra, sono sicura che sarà capitato anche a te di informarti sulle sue caratteristiche e di scoprire che le sue proprietà rispondevano esattamente ai tuoi bisogni fisici ed emotivi del momento o che fornivano un sostegno alle tue debolezze caratteriali.
E questa cos’è? Magia?

No, e non è nemmeno casualità, è energia. L’uomo, come tutti gli esseri viventi, ha un’innata propensione all’autoguarigione (che in naturopatia viene detta vis medicatrix naturae), che spinge per riportare l’organismo in equilibrio e che riguarda ovviamente anche il suo campo energetico. Si entra in risonanza con le vibrazioni che ci portano la guarigione, sostenendo le nostre risorse, compensando le nostre carenze o svelandoci i nostri lati ombra. Che si tratti di colori, suoni, oli essenziali, fiori di Bach o cristalli, ogni rimedio vibrazionale verso cui siamo spinti istintivamente rappresenta un’energia in affinità con noi stessi e i nostri bisogni. È qualcosa di utile per noi. Se siamo connessi con il nostro intuito non dobbiamo far altro che lasciarci guidare.

Per questo, se ti avvicini per la prima volta al mondo della cristalloterapia, ti consiglio di scegliere d’istinto la tua pietra; metti da parte la mente, i ragionamenti, quello che sai o hai sentito dire.

Cristalloterapia_Blu Etere

Se vuoi farti un regalo, entra in un negozio di cristalli e lasciati semplicemente sedurre. Per cominciare ad assaporare il potere delle pietre, non c’è un modo migliore.

In seguito, approfondendo le caratteristiche del cristallo scelto, e tramite esse, potrai guardare nel tuo profondo e sentire che cosa fanno vibrare in te. Avrai così la possibilità di scoprire qualcosa di nuovo, in modo non condizionato, anche del tuo inconscio. Potrai riconoscere dei bisogni profondi che nascondi a te stesso o delle qualità che non hai ancora fatto emergere e su cui potrai decidere di lavorare. In base alle loro caratteristiche, infatti, i cristalli possono influire sul benessere fisico, emotivo e spirituale. Ognuno esprime delle potenzialità peculiari. A seconda della tua scelta, quindi, potrai capire a quale esigenza il tuo cristallo “è venuto” a rispondere.
Goditi questa bellissima opportunità e non cercare di razionalizzare troppo.

Ti invito a non pensare che la scelta intuitiva avvenga solo in base al colore, come molti credono: la cristalloterapia non è la cromoterapia, ne parlo in questo articolo. Prossimamente, avremo modo di approfondire anche come:

  •  usare i cristalli nella vita di tutti i giorni,
  • riequilibrare i chakra usando le pietre più opportune;
  • scegliere i cristalli più indicati per ottenere i risultati che desideri.

Se hai dubbi o domande, o vuoi condividere la tua esperienza, scrivimi nei commenti qui sotto e, se hai trovato interessante questo articolo, puoi condividerlo con i pulsanti qui di seguito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.